Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
15 juillet 2015 3 15 /07 /juillet /2015 01:20
GRECIA . Pablo è morto, Pablo è vivo! Analyse d'Italie de Rodolfo RICCI :

Grecia: Pablo è morto, Pablo è vivo!

di Rodolfo Ricci

*
Bisogna essere sinceri, chiari, realisti: non si può assumere l’operato di Tsipras e della maggioranza di Syriza come se l’abominevole “accordo” sia una mezza vittoria rispetto alla volontà tedesca di far fuori la Grecia dall’eurozona. In realtà si tratta di una sconfitta cocente, di una battaglia perduta. Di una resa quasi incondizionata di fronte alla mole di fuoco di tedeschi e satelliti vari; e allo stesso tempo, non si deve accondiscendere alla versione della presunta mediazione franco-italiana che ne avrebbe impedito l’uscita dall’Euro, perché anche i mediatori avevano un interesse specifico in materia: quello di rendere come manifesta e inequivocabile, per le masse disorientate, la velleità delle sinistre “radicali” (e dei cosiddetti populismi) in Grecia e nel resto dei paesi dove questi movimenti sono in crescita.

Si è trattato di una battaglia decisiva che è stata persa. Per il momento. “Para hora”, come affermò quasi venti anni fa, Hugo Chavez.

Quindi, mi sento di dire che a Tsipras va la massima comprensione per essersi trovato a gestire uno di quegli snodi storici che farebbero tremare le gambe a chiunque, ivi inclusi quelli per cui le dinamiche economiche (in realtà politiche) mostrano con pura evidenza che tutti i precedenti memorandum e quello in preparazione hanno costituito e costituiranno un pieno fallimento della logica, del buon senso, della politica e dell’ideologia neoliberista e mercatista che si ammanta di “economico”. Ma un conto è scrivere, un conto è esserci, lì, nel bel mezzo della tenzone, con il dubbio che ogni scelta produrrà un indeterminabile effetto sulla carne della tua gente.

Di fronte all’ignoto e al terrore profuso a quattro mani dalle cosiddette istituzioni europee, dai tedeschi (democristiani e socialdemocratici) e dai replicanti bipartisan degli altri paesi che si sono intromessi in modi mai visti nel dibattito politico di un paese membro, in molti avrebbero ceduto, non solo il governo di un piccolo paese come la Grecia. Non solo il quarantenne leader che nel 2001 fu ricacciato indietro dalla polizia italiana mentre tentava di arrivare al Forum Sociale di Genova.

Non c’è dubbio, da questo punto di vista, che abbiamo assistito ad un moderno colpo di stato in Europa (che rivisita modalità sperimentate a lungo in altre aree del mondo) i cui effetti diverranno visibili nei prossimi giorni e settimane, probabilmente con lo sconvolgimento del quadro politico emerso con le elezioni di inizio anno e con la produzione di effetti sociali gravissimi dentro i confini del paese dell’Egeo, con una conflittualità sociale scomposta i cui esiti sono davvero di difficile previsione. Non è da escludere che i neonazisti di Alba Dorata colgano l’occasione per una accreditamento ulteriore presso vaste fasce popolari umiliate e distrutte da una crisi che continuerà malgrado tutto a svilupparsi.

La sconfitta e l’isolamento di Varoufakis all’interno di Syriza si spiegano anch’esse con la paura e il terrore di inoltrarsi in terre incognite e probabilmente all’insicurezza del gruppo dirigente del partito di essere in grado di gestire una sfida al di sopra delle possibilità, con la paura di sperimentare nuove rotte la cui efficacia era tutta da dimostrare, visto che la potenza dell’ideologia ha prodotto una generale incertezza e permeato anche le identità conflittuali e alternative.

*

Tuttavia, in questa sconfitta c’è comunque una vittoria non secondaria: quella di aver reso evidente la natura profonda dell’Unione Europea a tutti i popoli d’Europa e anche al resto del mondo. Una galera che può restare ............

*

..............SUITE SUR CE LIEN ici :

http://cambiailmondo.org/2015/07/13/grecia-pablo-e-morto-pablo-e-vivo/​

******

ET, Accéder, en cliquant sur le lien ci-dessous à :

30 TITRES sélectionnés de ce blog : Quelques essais, nouvelles, poèmes, articles de presse, de l'auteur de ce blog.... Cliquer sur leS titreS

*

Et :Tous les articles de ce blog en cliquant : ici

******

Partager cet article

Repost 0
Published by Pierre Assante
commenter cet article

commentaires

Présentation

  • : Le blog de pierre.assante.over-blog.com
  • Le blog de pierre.assante.over-blog.com
  • : Ce blog contient, sous la forme d'essais,de nouvelles, de poésies, une analyse des contradictions du mode de production, des devenirs possibles, en particulier en rapport avec l'activité humaine, le travail, l'ergologie
  • Contact

pierre.assante.over-blog.com

Recherche